Short squeeze: cos’è e come si riconosce?

Home»Articoli»Short squeeze: cos’è e come si riconosce?
Analista tecnico Finanziario

Cos’è lo short squeeze

Se sei qui probabilmente fai trading intraday oppure sei interessato a capire il funzionamento dello squeeze trading.

Parleremo in diversi punti di questo fenomeno chiamato short squeeze, di quanto può durare, cosa può causare, come si può sfruttare e di come si vende allo scoperto.

Partiamo quindi con una definizione generale.

Cosa si intende per short squeeze

Con il termine short squeeze si intende letteralmente la spremuta degli short, ovvero una brutta fine di chi ha provato a vendere allo scoperto (parleremo anche di questo).

Parte tutto dalla base della compravendita ovvero se io acquisto poi per chiudere un’operazione devo vendere e quindi genero volumi di vendita.

Al contrario se io vendo allo scoperto poi per chiudere l’operazione devo comprare e quindi genero volumi di acquisto.

Fin qui tutto chiaro giusto? Per chiudere un’operazione devo fare un’operazione contraria, opposta a quella di partenza.

Ora se la mia operazione la chiudo in perdita insieme ad altri traders perché ci si posiziona più o meno tutti sugli stessi livelli, si finisce per avere gli stoploss piazzati tutti negli stessi punti.

Tutti questi principi riguardano esclusivamente il trading speculativo ed è super importante seguire uno studio adeguato come il master trader professionista per entrare in confidenza con questi meccanismi e diventare un trader professionista.

In questo modo se le operazioni si chiudono tutte in perdita ci ritroviamo a generare moltissimi volumi di acquisto in caso di un’operazione short i quali vengono associati a volumi di acquisto di chi invece compra per seguire il trend o questo rimbalzo.

Si genera quindi una sorta di effetto leva tra i volumi di chi scappa e i volumi di chi entra, ecco in tutto questo gli shortisti, gli orsi, vengono letteralmente spremuti dai tori che ne approfittano di questa caduta.

Il prezzo quindi fa letteralmente una fiammata verso l’alto generando una massima speculazione a rialzo.

Quindi per riassumere, chi era short si ritrova a dover fuggire dalla posizione generando volumi che vengono amplificati da ingressi long speculativi.

Short squeeze: Quanto dura?

Essendo una speculazione di breve termine generalmente ha una durata di pochi minuti dove il prezzo letteralmente schizza in alto triturando gli short.

Ma in realtà può durare anche dei giorni in casi estremi, ti mostro questo grafico del titolo GME, Gamestop.

Dall’inizio di gennaio 2021 alla fine del mese il titolo è passato da 5$ per azione a 84$ per azione generando un movimento di oltre il 2.000%.

Ecco questa è un esempio recente di short squeeze durato praticamente un mese nel quale quasi ogni giorno il titolo è stato sospeso per eccesso di volatilità, ne hanno vietata la vendita allo scoperto e sono arrivati addirittura a smuovere intere community di traders che si sono voluti accanire a fare trading su questo titolo.

Alla fine erano tutti sono diventati carne da macello e il titolo era ingestibile, una sorta di grande scommessa giornaliera, insomma tutto quello che non bisogna fare facendo trading.

Immagina se queste persone avessero avuto una formazione adeguata, quante perdite si sarebbero risparmiate semplicemente rimanendo fuori dal mercato, durante il master trader professionista infatti si impara anche quando e come rimanere fermi sul mercato.

Quindi ricapitolando lo squeeze trading può durare all’interno della giornata qualche minuto o qualche ora, ma può in casi particolari estendersi anche a periodi molto più lunghi.

In un mercato regolamentato naturalmente questi effetti sono limitati il più possibile, ma restano sempre i segni di un squeeze trading estremo.

Come si vende allo scoperto?

Sentiamo spesso nominare la vendita allo scoperto ma in realtà il processo non è scontato come comprare un’azione o uno strumento finanziario.

Cerchiamo in queste righe di capire come si vende allo scoperto e quanto si guadagna con lo short.

Quando si fa trading soprattutto di breve termine cioè da qualche giorno a pochi minuti si può guadagnare anche quando lo strumento finanziario perde di valore.

Come è possibile guadagnare da un qualcosa che sta perdendo di valore?

Semplicemente si vende qualcosa anzichè comprarlo e la si ricompra quando vale di meno, guadagnando la differenza.

Naturalmente la domanda è come faccio a vendere qualcosa che non possiedo? Ecco questa è la vendita allo scoperto.

Facciamo un esempio con le azioni.

Il broker con il quale avete il conto vi presta le azioni che voi volete vendere per tutto il tempo in cui fate l’operazione, quando la chiudete restituite le azioni al broker tenendovi la differenza.

Questa procedura prende il nome di prestito titoli e ti permette di aprire uno short cioè un’operazione ribassista speculativa generalmente di breve termine…non a caso si chiama short!!

Short di direzione e corta di durata.

Vuoi iniziare a fare trading in modo professionale? Accedi gratis a oltre 24 ore di corsi gratuiti sul trading!

Lo squeeze trading

Giunti a questo punto possiamo parlare di come sfruttare la spremuta degli orsi, ovvero la paura dei ribassisti che scappano.

Abbiamo detto che i ribassisti che scappano comprano per uscire quindi in una situazione di questo tipo ne godono di vantaggio soprattutto i tori.

Lo squeeze trading sfrutta proprio il timing di debolezza degli orsi che scappano per inserirsi in un flusso rialzista di prezzi che accelerano verso l’alto.

Risulta un’attività molto complessa che si può fare soltanto in determinati momenti e solo su alcuni strumenti, tipicamente azioni a piccola capitalizzazione o criptovalute su mercati non regolamentati.

Serve una piattaforma altrettanto performante dove si può vedere il book di negoziazione e un broker con un’esecuzione ordini molto veloce.

Le fiammate di prezzo vanno prese sul nascere poiché non ci si può accodare ad un flusso in accelerazione.

Bisogna agire sulla calma piatta ed essere preparati a prendere profitto non appena parte lo short squeeze, questo perché non sappiamo quanto può durare e quali sviluppi di prezzo può avere.

Lo squeeze trading è quindi un’attività specialistica e abbastanza frenetica, serve preparazione e nessuna improvvisazione!!

Conoscere il book di negoziazione, sapere leggere i livelli dove questo o altri fenomeni di prezzo possono accadere è il compito dei nostri percorsi come ad esempio quello del master trader professionista.

Sul mercato la formazione è vitale e per un trading scientifico e non di pancia serve una formazione di qualità, ed è proprio quello che offriamo da svariati anni ai nostri studenti.

Ti aspetto nel percorso, a presto e buon trading.

 

cta_all_articles

Ottieni la libertà finanziaria

Scopri Metaskill Money, la membership all-inclusive con oltre 100 corsi pratici, sempre aggiornati, per generare, proteggere e far crescere il tuo denaro.

Scopri Metaskill Money