3 portafogli ETF curiosi

Home»Articoli»3 portafogli ETF curiosi

Scopriamo 3 portafogli ETF veramente curiosi, poi sulla scelta di replicarli o meno mi cucio la bocca e alzo le mani dalla tastiera.

Portafogli ETF: come allocare le risorse

Capire come allocare le proprie risorse patrimoniali in un portafoglio efficiente che sia ben bilanciato, diversificato e adatto ai nostri obiettivi di investimento non è affatto facile.

Anche per questo ho creato per te come gestire dei portafogli efficienti o la possibilità di imparare a fare da te diventando un investitore consapevole.

Scopriamo 3 portafogli ETF che in questo sicuramente non riescono e non seguono fedelmente i principi per una buona allocazione delle risorse e per un buon investimento.

Si tratta di portafogli curiosi che se non altro come esercizio di stile è interessante conoscere.

Anzi ragazzi mi aspetto numerosi commenti qui in basso per sapere cosa ne pensate.

Si, lo so, che non vedete l’ora di scoprire come sono bilanciati ed allocati i vari asset!

Primo portafoglio ETF insolito

Partiamo dal primo portafoglio.

Un’alternativa al grande portafoglio dell’oracolo di Omaha, sì.

Sentiamo sempre parlare di Warren e ogni aggiornamento del portafoglio della Berkshire Hathaway ormai muove più seguito che una partita di serie A, ok, forse no, ma di serie B credo proprio di sì.

Questa volta però il portafoglio id ETF è della sua congiunta.

Astrid Mencks, se siete un po’ gossippari vi consiglio di guardare alla loro storia, noi ci focalizziamo sul portafoglio.

Come è composto?

L’allocazione è 90 – 10.

Il 90% è costituito da ETF a basso costo sullo S&P500 mentre il 10% è investito su titoli di Stato americani a breve termine.

Strategia alla base del portafoglio?

Rendimenti e rischi alti, ma a basso costo.

Assolutamente non è un portafoglio ETF bilanciato. portafoglio ETF

Il principio di base qui è “possedere una sezione trasversale di imprese che non dovrebbero andar male” e il modo economico e semplice sono proprio i nostri cari ETF.

Buffet consiglia questo portafoglio a chi ha una rendita e non gli servono soldi per vivere.

Sua moglie d’altra parte con lui affianco pensiamo proprio che non ne ha bisogno.

Questo tipo di approccio evita commissioni e spese elevate.

Il parere

Sebbene possa essere un po’ troppo poco diversificato ed eccessivamente azionario, come detto non è un portafoglio ETF bilanciato, non mi permetto di sfidare Buffett e mi affido umilmente al suo innato fiuto.

3 portafogli ETF curiosi: l’americano

Ma passiamo ora al secondo portafoglio di ETF.

L’ho soprannominato l’americano e tra poco scoprirete il perché.

Negli USA questo portafoglio di ETF è però conosciuto come il portafoglio “antiproiettile” o “a prova di errore”.

Guardando la sua composizione, obiettivamente, non sappiamo quanto possa davvero evitarci di venir feriti dall’assalto degli orsi, ma che sia a prova di errore è fuor di dubbio.

Basta guardarlo: USA, USA , e ancora USA e per finire oro, perché la caccia all’oro dove si fa?

ma in USA!

La composizione vede: 25% oro, appunto, poi 25% azionario USA 25% treasury USA e 25% bond a lungo termine USA.

portafoglio ETF

Il parere su questo portafogli ETF curiosi

Agli americani così patriottici e dumb piace, secondo noi anche questo è chiaramente poco diversificato, ma d’altra parte è o no il portafoglio di ETF americano?

Passiamo all’ultimo portafoglio di ETF per questo articolo, sicuro vi conquisterà.

Vuoi imparare ad investire e gestire i tuoi risparmi in modo efficace? Accedi a 6 corsi gratis

3 portafogli ETF curiosi il più gustoso portafoglio di ETF: “Coffee”

Per gli amanti del frappuccino e gli assonnati.

Proposto da Bill Schultheis, autore e consulente per gli investimenti, anche lui sottolinea che questo potrebbe non essere un portafoglio adatto a tutti.

Ma qual è la sua formula originale?

Si tratta di un portafoglio bilanciato solo in parte.

40% di obbligazioni.

Miscela con cappuccio di grandi aziende: 10%.

Azioni large value al 10%-

Si aggiunge un’equa parte di latte e schiuma: 10% infatti di small cap e small value…

E infine un cucchiaino di 10% internazionale e di 10% di REIT, gli investimenti in immobili, che non sono altro che quel pizzico di cioccolato che potrebbe rovinare o migliorare il tuo caffè, e il portafoglio di ETF è pronto!

portafogli ETF

D’altra parte cerchiamo di fare proprio questo: cercare la giusta miscela e formulazione per gli obiettivi dei nostri clienti.

Il giudizio complessivo del coffee house portfolio?

A parte i REIT, questo portfoglio ETF bilanciato non è.

Obiettivamente la grande difficoltà è nella selezione dei titoli giusti e nel riuscire, nella selezione, a rispettare le giuste proporzioni e i ribilanciamenti da fare in futuro.

Forse questo portafoglio ETF meglio lasciarlo alle caffetterie per davvero…

Tanto più se siete intolleranti al latte non è il portafoglio ETF bilanciato per voi.

L’importante come sempre qui è capire quale tipo di investimento fa al caso nostro e soprattutto a come bilanciare poi nel tempo le diverse asset class.

Lo so che non è facile, per questo abbiamo strutturato diverse soluzioni per renderti consapevole dell’investimento.

Così se anche tu non vedi l’ora di iniziare ad investire guadagnando e risparmiando, potrai farlo facilmente e guidato da noi.

Nel tempo, inoltre, se dovessero essere necessari ribilanciamenti non dovrai neanche preoccupartene perché ci penseremo noi e tu potrai replicare le nostre soluzioni sorseggiando un caffè o thè caldo e consultare il tuo portafoglio ETF in serenità.

E voi cosa ne pensate di questi portafogli di ETF li replichereste mai e in che caso?

Mi raccomando aspetto numerose le vostre impressioni.

Alessandro Moretti

Investitore Consapevole

Vuoi imparare ad investire in autonomia ed in sicurezza anche se parti da zero? (avrai il nostro supporto H24)

Diventa un Investitore Consapevole