Quanto bisogna guadagnare per vivere bene in Italia?

Home»Articoli»Quanto bisogna guadagnare per vivere bene in Italia?
quanto bisogna guadagnare per vivere bene in italia

Quanto bisogna guadagnare per vivere bene in Italia?

Non c’è una risposta univoca a questa domanda, che dipende da una serie di fattori da prendere in considerazione, tra tutti:

  • il potere d’acquisto; 
  • la composizione del nucleo familiare;
  • il luogo dove si vive.

Come anticipato sono 3 i fattori da tenere in considerazione per capire qual’è un buono stipendio.

Quanto bisogna guadagnare per vivere bene in Italia? Il potere d’acquisto

Il più valido e da non trascurare è sicuramente il potere di acquisto del denaro, che varia notevolmente da nord a sud. 

Uno stipendio di 1.500 euro potrà permetterci un diverso potere d’acquisto in base a dove abitiamo, se al Nord o al Sud.

Questo perché il costo della vita varia addirittura da un centro abitato con l’altro.

Prima della pandemia di Covid-19 i centri più cari erano Bolzano, Milano e Roma, mentre agli ultimi tre posti si piazzavano Bologna, Novara e Vicenza. 

Va da sé che per vivere bene a Milano occorre uno stipendio più alto che per vivere bene a Bologna.

Il nucleo familiare

Un altro elemento da considerare per capire quanto bisogna guadagnare per vivere bene in Italia è senza dubbio la composizione del nucleo familiare

Va da sé che: più figli a carico si hanno e maggiore è lo stipendio necessario per poter vivere bene.

Per dare un’idea dobbiamo partire dal singolo individuo.

Visto che il costo della vita varia da centro abitato a centro abitato, prenderemo in considerazione la città di Milano, una delle più costose in Italia.

Studi recenti effettuati su un paniere di consumatori hanno evidenziato che lo stipendio minimo per poter vivere bene in una città con le caratteristiche di Milano è di 1500 euro.

Uno stipendio del genere, per persona e senza figli a carico permette di far fronte in tranquillità a tutte le spese ordinarie che concorrono al costo della vita, e di poter tenere qualcosa da parte.

Per le famiglie il discorso è diverso. In questo caso bisogna prendere in considerazione il reddito globale. 

Secondo gran parte degli studi sull’argomento, il reddito minimo per una coppia con due figli dovrebbe essere compreso tra 3.000 e 3.500 euro al mese.

Questi guadagni permetterebbero di acquistare con tranquillità tutti i beni e i servizi che secondo i ricercatori rientrano nel bisogno minimo del nucleo familiare.

Il paniere del bisogno minimo comprende:

  • una camera per ogni bambino di genere diverso e maggiore di 6 anni;
  • un’auto usata;
  • due settimane di vacanza;
  • pratiche culturali e sportive;
  • poter invitare amici e offrire regali;
  • il cibo, l’abbigliamento, la cura e l’igiene personale.

Un bilancio familiare ben strutturato è una componente essenziale per mantenere la stabilità economica, per questo è fondamentale saperlo gestire al meglio.

Usa questa guida gratuita per capire come gestire il bilancio familiare in modo efficace.

Il luogo dove si vive

Come abbiamo detto questo è il calcolo fatto sulla città di Milano, una delle città più care d’Italia.

Vediamo ora invece qual’è il costo della vita nelle principali città della penisola.

In testa alla classifica dei capoluoghi e delle città più care c’è Bolzano, dove l’inflazione, pari al +12,3%, si traduce in una maggiore spesa procapite su base annua. 

Al secondo posto figura Bologna, seguita da  Ravenna e Milano.

Catania che ha l’inflazione più elevata d’Italia, +15,3%.

Chiude la top ten delle 10 città più care d’ Italia Piacenza.

La città più virtuosa d’Italia è invece Potenza, con un’inflazione del 9,2% e una spesa aggiuntiva per una famiglia tipo pari a 1.817 euro. 

Medaglia d’argento per altre città del sud come Catanzaro e Reggio Calabria

Aosta risulta  la città con l’inflazione più bassa d’Italia, +8,6%

Visto dunque quanto bisogna guadagnare in media per vivere bene in Italia, è ora di capire qual’è lo stipendio medio in Italia.

Ovviamente anche qui la forbice varia parecchio, più delle città stesse.

Quanto bisogna guadagnare per vivere bene in Italia? Stipendio medio in Italia

In Italia, gli andamenti dei salari e delle disuguaglianze risultano simili a quelli di altre grandi economie europee (Francia, Germania, Spagna). 

Nel 2021, la retribuzione media italiana si aggirava sui circa 30.000 € annui (RAL lorda annuale) , che corrispondono a circa 2.500 € mensili lordi, cioè circa 1.600 € netti al mese per 13 mensilità.

Sul totale dei lavoratori dipendenti pero, circa il 67% risulta sotto la media del reddito annuo lordo italiano. 

Tra i lavoratori autonomi invece solo il 34% ha dichiarato un reddito minore alla media.

I pensionati, sono invece la categoria che più soffre di questa disuguaglianza, dove ben il 79% percepisce un reddito sotto la media.

Stipendio più alto in Italia

Nel 2021, il settore finanziario è risultato uno dei  settori che paga di più con uno stipendio medio annuo di 45.295 euro.

Proprio all’interno di questo settore, dopo il direttore di banca, è il consulente finanziario a percepire la maggior retribuzione, con una media di circa 2.600e netti al mese

Quanto bisogna guadagnare per vivere bene in Italia?

La tua situazione economica ti preoccupa? Non devi essere un milionario per raggiungere la libertà finanziaria. Eliminiamo il mito che solo i ricchi possono essere liberi. Con il nostro modello GRIP, imparerai a gestire il tuo denaro in modo efficiente e a farlo lavorare per te eliminando per sempre le tue ansie finanziarie. Clicca qui sotto per saperne di più sul master.

ATF-800×630

Ottieni la tua libertà finanziaria in 6 settimane!

Scopri il primo percorso interattivo online che ti permette di implementare il metodo di gestione del denaro utilizzato dall’11% degli Americani per raggiungere la libertà finanziaria.

Iscrivi ora al master